top of page

Natale in forma: 11 consigli per vivere le feste con più serenità e non cadere nella trappola.

Aggiornamento: 23 dic 2021

Non so se capita pure a te, ma nel periodo prima delle feste, a partire dal Natale in particolar modo, tutto si circonda di un alone di festa e magia…

Tuttavia può portare con sé una serie di preoccupazioni in merito al cibo e al corpo e alla paura di perdere il controllo e prendere peso, tanto da vanificare tutti gli sforzi fatti fino a quel momento.

Immagino che penserai di ricevere il solito vademecum dove ti scriverò cosa mangiare o non mangiare e cosa fare per evitare di metter su peso…invece no, perché sarebbero altre regole e privazioni che sono sicura già sai e trovi facilmente nel web ma che ti farebbero vivere le feste ancora più con l’ansia e la preoccupazione. Invece spero siano pillole di consapevolezza sul rapporto cibo-corpo-mente-peso che spero, durante i pasti festivi, porterai con te per alleggerire gli alti e bassi che ti accompagneranno.

Ecco perché ho pensato di racchiudere qui 11 consigli che possono aiutarti, nel loro piccolo, a vivere queste feste con un po’ di serenità in più. Intanto premetto che tutti i consigli dietetici (o quasi) delle feste non sono pensati per il tuo benessere. Secondo Google Trends, che raccoglie le ricerche fatte su Google nel tempo, nel periodo pre e post festività

c’è un aumento della ricerca “diete” e “dimagrimento” di oltre il 200%. Questo rende il periodo delle feste un momento molto proficuo per la vendita di prodotti e servizi legati al peso.

Ecco perché in queste settimane noterai così tanti consigli dietetici per vivere al meglio le feste. Ma questo boom di consigli non vuol dire che le feste siano un pericolo o che vadano gestite, regolate, bilanciate, anzi.

Ma prima c’è un pensiero che voglio lasciarti e che spero possa esserti d’aiuto.

Ogni commento sul cibo e sul corpo non racconta di te, del tuo valore o della tua bellezza, ma del mondo che ti circonda. Viviamo in una realtà in cui cibo e corpo vengono visti come specchio di molto di più: sicurezza, impegno, costanza, determinazione… così tanto da diventare un pensiero continuo (e il desiderio per eccellenza del nuovo anno).



Un piccolo passo alla volta siamo qui insieme per sciogliere tutto questo, lasciando spazio al valore della persona di risplendere al di là del cibo e della forma del corpo. Intanto, però ricordati che nulla di tutto questo parla davvero di te, ma di questo aspetto della società in cui viviamo.

Ed ecco 11 consigli per vivere queste feste con serenità…o almeno provarci!


#1 Non è adesso il momento di mettersi a dieta: se ci stai pensando e già ti senti male non ci pensare neppure, ne usciresti frustrata e delusa ottenendo l’effetto opposto. C’è un momento per tutto e se non è arrivato fino ad ora è perché non era il tuo momento! Ci sarà tempo modo e spazio quando sarai pronta per pensare alla dieta.


#2 Non pesarti: non è veritiero pesarsi ogni giorno! Il tuo peso viene condizionato continuamente nell’arco del mese: se mangi carboidrati più del solito, o la pizza, o sei nel pre-ciclo, tendi ad avere maggior ritenzione idrica e quindi a pesare anche 1kg in più e tutto ciò potrebbe condizionare il tuo rapporto con il cibo e con il corpo. Non fissarti con il peso, non esiste il peso ideale, molto dipende da un individuo ad un altro, dalla zona geografica, dalla tua costituzione, dalla genetica e dalla tua età, se fai palestra e attività in modo più o meno intenso quindi da quanta massa muscolare hai e molto altro ancora. Il parametro per capire se sei nel tuo “peso” ideale è il sentirti bene.


#3 E’ normale mangiare più del solito durante le feste: hai tutto il diritto di farlo se ti va, qualche pasto in cui mangi di più non influisce sul tuo stato di salute, perché quello che conta è la routine giornaliera e non le singole eccezioni. Se ti senti troppo piena un piccolo aiutino: spremi un limone intero in una tazza e aggiungi acqua bollente. Bevilo caldo, ti aiuterà a digerire e ne sentirai il beneficio fin da subito.


#4 Non preoccuparti del valore calorico o nutrizionale di quello che mangi: quando pensi al tuo piatto preferito, che magari è lo stesso della tua infanzia, che probabile ti ricorda chi te lo preparava e non pensavi di sicuro a quel tempo delle calorie che conteneva. In quel piatto c’era solo AMORE, CONDIVISIONE, MOMENTI IN FAMIGLIA…e richiama alla tua tradizione e cultura.


#5 Non compensare in alcun modo se mangi più del solito: non devi per forza saltare il pasto successivo, se hai poca fame mangia poco e tieniti leggera, se non hai fame non mangiare, regolati in base alla situazione! E neppure obbligarti a fare più sport del solito, concediti la camminata o l’attività fisica solo per il gusto di farla!


#6 Non viverlo come uno sgarro rispetto alle restrizioni che tendi a darti nella routine: non sentirti in colpa e quindi dover rimediare a tutti i costi! Gustati ogni momento di questi giorni, ogni pasto che farai e lascia che le sensazioni e i ricordi affiorino nella mente.


#7 Focalizzati sullo spirito delle feste: cosa significa per te il Natale? cosa è importante per te a Natale e nelle festività? Ci sono persone che potrai rivedere e riabbracciare? Stare insieme a qualcuno che non vedi da tempo? Gustare un piatto che ti piace tanto e che ti prepara o preparava solo la tua mamma? Chiacchierare finalmente con i vecchi amici? o semplicemente potrai stare a casa dal lavoro, riposare e viaggiare?


#8 Consigli pratici: mangia un po' di tutto ciò che ti viene proposto. La privazione fa parte delle regole che spesso ci mettiamo e che ci portano allo sgarro. Riduci le porzioni in modo che puoi permetterti di assaggiare ogni pietanza. Il rinunciare o scegliere cibi “meno calorici” come ci inculcano spesso ormai ovunque, ti porta all’effetto opposto ossia vivere la rinuncia di qualcosa che ti piace tanto come proibita e quindi una grande frustrazione. Se invece assaggi compensi il desiderio e sei maggiormente appagata e in pace con te stessa.


#9 Consigli pratici: gusta ogni boccone con calma e attenzione. Annusalo, guardalo per alcuni istanti prima di addentarlo, perché c’è chi ha perso giornate intere a prepararlo con cura e amore affinchè tu lo potessi mangiare. Guarda i particolari con cui è stato fatto, quindi dedicaci qualche secondo. Solo dopo questo puoi metterlo in bocca ed assaggiarlo. Gustalo lentamente e scoprirai il vero sapore del cibo come da tempo non ricordavi e l’appagamento che questo ti porta. Il senso di sazietà ti aiuterà ad autoregolarti quindi per non arrivare a stare male o sentirti in colpa.


#10 Consigli pratici: fra una portata e l’altra chiacchera con chi ti stà vicino. Se per te le feste sono anche un momento di ritrovo in famiglia sfrutta l’occasione, soprattutto adesso che con le restrizioni tutto è più difficile. Resta nel momento, non pensare al dopo, vivi il presente e quello che ti dà il momento. Gustati ogni persona che ti stà vicino, guardala, come parla come ride e come sorride, senti il suo odore, incrocia il suo sguardo e rifletti da quanto tempo siamo lontani dai rapporti sociali per colpa della pandemia. Questo è il momento, grazie alle feste, di ritrovare e ritrovarci insieme come succedeva tempo fa, senza confini e chiusure.


#11 Consigli pratici: non sei obbligata a mangiare tutto, a finire il piatto! Già solo per il fatto che prendi piccole porzioni non dovresti andare incontro a lasciare qualcosa nel piatto. Inoltre se hai possibilità porta a casa il dolce. Ti è capitato immagino di mangiarlo per forza o per voglia alla fine del pasto e sentirne la pienezza e il senso di colpa. Stavolta prova a non mangiarlo, ma portalo a casa e tieniti il momento per gustarlo al pasto successivo o alla colazione della mattina. Quindi non ti stò dicendo di evitarlo, soprattutto se ne sei golosa, il dolce piace a tutti pure a me! Tuttavia consumarlo successivamente ti darà modo di gustarlo ed apprezzarlo maggiormente e avrai una maggiore gratificazione compensando una tua voglia che sicuramente è legata a qualche emozione.


Come avrai capito quindi nulla da bilanciare o evitare o sostituire, solo pillole di consapevolezza e ascolto di te e dei tuoi bisogni primari che se emergono evidentemente vanno ascoltati, compresi e assecondati, almeno per il momento e almeno per questo periodo, poi avrai modo di riflettere e decidere cosa fare.

Spero di averti aiutata e rassicurata o almeno sollevata un po' dall’ansia che queste feste portano con sé.

Un abbraccio forte, a presto

-Simonetta

75 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page